La Madonna e le Fanciulle (la mostra di Bernardino Luini e i suoi figli)

Sono appena stata a visitare la mostra a Palazzo Reale dedicata a “Bernardino Luini e i suoi figli”
http://www.mostraluini.it/

Madonna con il bambino Pinacoteca  di Brera

Madonna con il bambino
Pinacoteca di Brera

Bernardino Luini , grande artista lombardo proveniente da Dumenza ( vicino al lago maggiore) è  conosciuto in particolar modo per le sue madonne.

Lui riesce a coniare una sorta di marchio di fabbrica e le sue tele di madonne con bambino sono celebri e ben riconoscibili.

Una delle particolarità dell’artista di Dumenza è il fatto di aver avviato una bottega, una bottega di famiglia molto prolifica . Erano moltissimi i clienti di Luini, alcune delle famiglie milanesi e lombarde più illustri e facoltose gli commissionavano dei piccoli quadri di devozione . La sua attività era così ben avviata che gli stessi figli continueranno il suo lavoro . Luini è un artista nato in Lombardia ma prima di decidere di risiedere e lavorare a  Milano decide di fare un’esperienza all’estero . All’epoca che i movimenti non erano così immediati e facili come oggi,  Luini si reca in Veneto . Gli organizzatori della mostra hanno proprio voluto ricordare  l’esperienza veneta decidendo di esporre alcuni quadri di colleghi dell’epoca di Luini, di scuola veneta che lui ammirerà durante i suoi vagabondaggi e da cui trarrà spunto.

La mostra è molto ricca e impegnativa  quindi prendetevi almeno due ore di tempo se volete vederla con calma. Ma una volta terminata  la mostra continua.. perchè all’interno del progetto sono stati creati degli itinerari per scoprire le opere di Bernardino Luini e nei weekend ci saranno alcuni luoghi di Milano e Lombardia ( ma anche Lugano) che resterranno aperti, grazie anche ai volontari del Fai.

Verrà anche aperta la Casa degli Atellani in Corso Magenta che di certo è un luogo storico di Milano da scoprire ora che c’è la possibilità.
Un aspetto che mi è piaciuto in particolar modo della mostra è la scelta espositiva.

È stato coinvolto l’architetto Piero Lissoni che ha deciso di ricreare gli spazi della Villa Peluffa per mostrare alcune delle tele che erano state staccate dalla Villa ( a Sesto S.Giovanni) in deposito a Brera .
Per alcuni attimo è stato come camminare a Villa Peluffa e mi sembra di ascoltare ancora le chiacchiere dei cavalieri nella magione del signore, poi le storie della balia al piccolo di famiglia, futuro cavaliere mentre davanti calore del fuoco prepara le castagne .
E poi in assoluto ecco direi una delle l’opere esposte che  mi hanno molto colpito, sia per il soggetto raffigurato sia per le modalità di esecuzione è  la tela “Fanciulle al bagno” .

Ragazze al bagno Pinacoteca di Brera

Ragazze al bagno Pinacoteca di Brera

Luini che sempre dipinge madonne affronta un tema profano , è il Luini civile che dipinge i corpi nudi delle fanciulle in procinto di fare il bagno.  Mi trasmette un’idea di delicatezza, un momento magico, intimo . La luce che pervade il quadro è una luce soffusa forse anche dettata dai colori che col tempo si sono sbiaditi ma mantengono intatto il loro segreto di bellezza perché la bellezza non ha confini tra sacro e profano ..

Advertisements